Il Filo d’Oro è un Laboratorio avanzato di Meditazione e Ricerca Interiore.
Ma non solo…
Il Filo d’Oro è l’Ordine Esoterico e Iniziatico, di ispirazione ermetico-tantrica,  fondato da Carlo Dorofatti.
È un Ordine operativo.

 

Per accedervi è necessario farne richiesta, avendo i seguenti requisiti:

– se si è di Terni, partecipare da almeno 1 anno al gruppo di Meditazione del Mercoledì;

– oppure, aver maturato almeno un paio d’anni di frequentazione dell’Accademia ACOS (percorso che attualmente si svolge a Terni, Brescia e Napoli). In alternativa è richiesta la conoscenza degli elementi di base che si possono acquisire attraverso i corsi online, la lettura dei libri di Carlo Dorofatti, seguendo il podcast e i numerosi video disponibili su Youtube.

Insomma, bisogna poter capire, ad un livello introduttivo,  di che cosa stiamo parlando e qual è l’approccio che Carlo Dorofatti propone in funzione non solo di un risveglio personale, ma dell’adesione ad una progettualità ben più ampia che ci ricolloca in un disegno umano e cosmico.

Il Filo d’Oro organizza Ritiri Spirituali periodici ai quali si può accedere su invito.

Un po’ di storia…

Nel contesto dell’Accademia ACOS, il “Filo d’Oro” nasce nel 2012 a Terni, come Laboratorio di Meditazione e Ricerca, condotto da Carlo Dorofatti. Venne stato creato per dare la possibilità alle persone interessate di:

– fare pratica in gruppo delle varie discipline meditative insegnate da Carlo Dorofatti nei suoi corsi di Meditazione e in Accademia;
– creare un contesto amichevole di confronto e di scambio sui vari temi e sulle pratiche della ricerca spirituale ed esoterica;
– approfondire i vari argomenti in forma più specifica e concreta nel momento in cui si desidera farne un aspetto importante nella propria vita.

La centralità dell’Individuo, nella sua relazione con se stesso e con gli altri, è un valore fondamentale che fa del “Filo d’Oro” un gruppo di liberi pensatori, di ricercatori, di amici – che si sono incontrati  sincronicamente in un cammino condiviso – senza derive religiose-devozionali, ideologiche o commerciali.

Il Filo d’Oro è:

– un gruppo di amici che condividono interessi;
– un laboratorio di confronto e condivisione su contenuti di studio;
– un contesto in cui praticare tecniche di meditazione e di lavoro su di sé, insieme agli altri;
– un contesto fraterno, solidale e cooperativo dal quale ognuno può trarre beneficio per la sua crescita personale;
– un laboratorio interdisciplinare di iniziative culturali condivise anche con altri amici o nei confronti di un più vasto pubblico;
– un contesto di approfondimento delle tematiche apprese durante corsi e seminari;
– un contesto adatto a sperimentare varie forme di spiritualità e meditazione, in cui vi è accoglienza, sostegno reciproco, non–giudizio, serenità;
– un progetto evolutivo;
– un’esperienza di crescita personale non solo da vedersi in una chiave individualistica, ma che apre ad una visione più ampia: l’accresciuta conoscenza e consapevolezza di sé e della realtà alimenta dunque valori umani, etica e spirito di servizio in quanto testimonianze concrete di un autentico vissuto evolutivo;
– uno strumento;
– un’opportunità.

Il Filo d’Oro non è:

– un gruppo chiuso e autoreferenziale;
– un’élite spirituale;
– una setta;
– un sodalizio o un progetto che prevale sul singolo;
– un vincolo o un’appartenenza;
– una forma di riferimento collettivo a forze, simboli, enti o autorità  incarnate o disincarnate;
– un fine.

Il Filo d’Oro non è un percorso meramente di conoscenza, ovvero culturale e intellettuale. Percorsi di conoscenza, in tal senso, sono il Percorso Annuale ACOS, i seminari, gli incontri, le conferenze, i corsi di meditazione, che già tuttavia includono un’importante componente pratica e tecnica.

Il Filo d’Oro intende rappresentare, soprattutto, un percorso di cambiamento. Chi non fosse interessato a mettersi in discussione; chi non sente dentro di sé l’esigenza e la spinta verso una seria volontà di rinnovamento, non dovrebbe interessarsi al Filo d’Oro, dato che il Filo d’Oro è un percorso esistenziale e spirituale volto al cambiamento e alla trasformazione di se stessi, trasformazione che non di rado comporta una radicale rivisitazione dei propri sistemi di credenza, della propria vita e delle proprie scelte in funzione non solo del proprio esistere personale, ma di più vasti orizzonti ai quali ci si apre.

Il Laboratorio del Filo d’Oro esiste già da alcuni anni. Oltre ad un contesto di incontro, sperimentazione e libero confronto, rappresenta ormai una sorta di “viaggio” attraverso il quale si viene gradualmente formati alla conoscenza esoterica nei suoi contenuti storici, tecnici, etici e spirituali con il fine di risvegliare in ognuno – in forma attiva e consapevole – una certa capacità di indagine, discernimento e “maestrìa interiore”. È un lignaggio iniziatico che – soprattutto in virtù dell’esperienza personale di Carlo Dorofatti – affonda le sue radici in molte diverse tradizioni e contemporaneamente sviluppa una Via del tutto originale, viva e dinamica, senz’altro di ispirazione ermetico-tantrica. Tali definizioni vengono ovviamente approfondite durante incontri introduttivi rivolti agli interessati.